Denti fissi su impianti

Lo scopo di questo articolo è quello di rispondere ad alcune delle domande che frequentemente si pongono le persone riguardo alla sostituzione, mediante denti fissi su impianti, di denti naturali andati perduti.

Funzionano davvero?

Gli impianti in odontoiatria hanno una storia ormai cinquantennale, i materiali e le tecniche si sono evoluti nel tempo e le percentuali di successo sono elevatissime, oltre il 90 per cento a dieci anni. Vi sono delle differenze fra mascellare superiore e inferiore, a favore di quest‘ultimo. Vi sono inoltre condizioni cliniche generali e locali che devono essere valutate dal chirurgo prima dell’intervento e che possono modificare le percentuali di successo ed in alcuni rari casi indurre a scegliere terapie alternative.

Quanto durano? 

Nella stragrande maggioranza (oltre il 90 per cento) dei casi gli impianti presentano una durata superiore a 10 anni..

Sono tutti uguali?

Gli impianti moderni sono tutti in Titanio puro, un materiale completamente sicuro, biocompatibile e testato ormai da lungo tempo in questa ed altre applicazioni mediche. Vi sono differenze nelle tecnologie usate dalle diverse aziende, è necessario affidarsi sempre a dispositivi approvati dalle autorità sanitarie competenti.  Sicuramente l’esperienza e la preparazione del personale sanitario in questo specifico ambito è una condizione necessaria per un risultato soddisfacente. Non affidiamo la nostra salute a chi non può dimostrare sufficienti garanzie di professionalità.

Se tolgo tutti i denti e metto gli impianti non devo più andare al controllo dal dentista?

La applicazione di una protesi su impianti rappresenta una tecnica molto raffinata. Il risultato a lungo termine dipende molto da una corretta programmazione e da un successivo monitoraggio nel tempo. Il controllo periodico è quindi assolutamente indispensabile, e la sua mancanza espone il paziente al rischio di fallimento della terapia.  Diffidiamo quindi di chi ci propone i miracoli del genere: tutto, subito e per sempre.

Fanno male?

L’intervento di inserimento degli impianti eseguito da personale esperto è molto delicato e totalmente indolore. In casi selezionati è possibile affiancare alle usuali tecniche in anestesia locale una sedazione aggiuntiva.

Li posso mettere se ho l’osteoporosi?

L’osteoporosi non è una controindicazione assoluta all‘inserimento degli impianti, è piuttosto una delle condizioni cliniche di cui l’odontoiatra terrà conto nel consigliare la tecnica più appropriata in funzione della situazione generale.
È meglio togliere tutti i denti naturali e mettere i denti fissi su impianti?
Questo è uno dei malintesi più frequenti: bisogna tenere presente che si tratta di sostituire tessuti naturali con “pezzi di ricambio” artificiali. Come in tutti gli ambiti della medicina è corretto ricorrere ad una protesi solo quando è strettamente necessario, cioè quando non vi è alcuna possibilità di recuperare la funzionalità degli organi naturali compromessi. Questa possibilità deve essere vagliata in modo scrupoloso seguendo protocolli precisi e di comprovata efficacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dott. Davide Guarnaccia – Via A. Brancati, 6
Pachino (SR) – P.IVA 01078210893 – Cookie Policy

Orari dello studio:
Lun – Ven 9:30 – 12:30/16:00 – 19:30

© 2021 Studio Guarnaccia.
Powered by AOD Studio di Corrado Santacroce

Maps

Copyright © 2021 |  Dott. Davide Guarnaccia  |  Via A. Brancati, 6 Pachino (SR)  P.IVA 01078210893  |  Cookie